fbpx
Come è nato ~ AscorK
659
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-659,theme-bridge,bridge-core-1.0.4,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,qode-page-loading-effect-enabled,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,transparent_content,columns-3,qode-theme-ver-18.0.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_advanced_footer_responsive_768,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

STORIA

 

L’Ascorbato di Potassio viene scoperto dal Dott. Gianfrancesco Valsè Pantellini (Rufina 1917-Vicchio 1999), biochimico fiorentino laureatosi a Firenze nell’immediato dopoguerra; lavorando presso il Centro Autonomo Tumori di Ancona ebbe le sue prime esperienze nel campo delle patologie tumorali, fù in quel periodo che per puro caso, come da lui stesso candidamente ammesso, cercando di alleviare le sofferenze di un suo amico orefice affetto da un tumore allo stomaco, ebbe la fortunata coincidenza di poter collegare la vitamina C ed il Bicarbonato di Potassio alle patologie neoplastiche. Da li iniziarono i suoi studi e le sue ricerche che lo portarono alla formulazione dell’Ascorbato di Potassio e dei suoi molteplici usi. Dato il carattere istrionico del professore fiorentino, poche sono state le pubblicazioni inerenti ai suoi lavori; la conoscenza di questo formidabile prodotto rimane a tutt’oggi inalterata e sempre più usato è il “passaparola” di coloro che per caso o per ricerca sono entrati nel “mondo dell’Ascorbato di Potassio“.

fotononno5 001